Arcidiocesi Cosenza-Bisignano

Piano di studi (Laurea m. in Scienze Religiose)

Art. 41 – Il curricolo accademico
<omissis>

2. Il piano di studi per il conseguimento della Laurea Magistrale in Scienze Religiose prevede un curricolo ulteriore biennale di quattro semestri di 120 ECTS-CFU (pari a 960 ore) includenti le attività di tirocinio, gli elaborati finali e altre attività extracurriculari.

<omissis>

5. Il piano di studi del Biennio prevede l’attuazione di corsi di approfondimento, soprattutto delle discipline teologiche, di discipline caratterizzanti l’indirizzo specialistico, di discipline complementari ed opzionali, e la partecipazione a due seminari di cui uno metodologico finalizzato alla tesi. Le Discipline si dividono in:
a) Attività di base (fondamentali);
b) Attività caratterizzanti (di indirizzo);
c) Attività affini o integrative (complementari);
d) Opzionali;
e) Seminari;
f) Laboratori;
g) Tirocini.

6. Le Discipline fondamentali previste per il Biennio sono:
– Attività di base:

Discipline teologico-pratiche:
Teologia pastorale
Catechetica
Dottrina sociale della Chiesa
Ecumenismo

Discipline teologico-sistematiche:
Teologia delle Religioni

Scienze umane:
Psicologia della Religione
Pedagogia religiosa
Sociologia religiosa

Discipline storico-religiose:
Storia delle Religioni
– Attività caratterizzanti:

Indirizzo pedagogico didattico:
Didattica generale
Storia e fondamenti dell’IRC
Metodologia e didattica dell’IRC
Teoria della Scuola e legislazione scolastica
Indirizzo pastorale-catechetico-liturgico:
Teologia dei ministeri
Teologia spirituale
Metodologia catechetica
Teologia pastorale speciale
– Attività affini o integrative:

Discipline filosofiche: Filosofia contemporanea
Discipline storico-artistiche:
Arte e iconografia cristiana
Storia del movimento cattolico
Storia della Chiesa locale
Discipline interdisciplinari:
Bioetica
Sociologia della comunicazione
– Attività complementari:

Lingua latina 2
Lingua greco biblico 2
7. Le Discipline Opzionali sono proposte ogni anno dal Consiglio di Istituto. La scelta da parte degli studenti deve tener conto dell’indirizzo prescelto.
8. I Seminari, cui possono partecipare non più di 10 studenti, consistono in lavori di gruppo su tematiche indicate e si concludono normalmente con una esercitazione scritta, valutata dal docente.
9. I Tirocini, sono una modalità di apprendimento in situazione operativa, svolto per l’indirizzo pastorale nei diversi settori pastorali e per l’indirizzo pedagogico nei diversi gradi scolastici.
10. I Laboratori, affiancano il tirocinio, attraverso il confronto e il metodo cooperativo, lo sviluppo di ipotesi sperimentali e la verifica, nell’integrazione tra teoria e prassi.
11. Si richiede la conoscenza, certificata da strutture competenti e secondo gli standard europei, di una lingua straniera per conseguire la Laurea in Scienze Religiose e di due lingue straniere per conseguire la Laurea Magistrale in Scienze Religiose.
12. Il Piano di Studi dell’Istituto, approvato dal Consiglio d’Istituto e dalla PFTIM, specifica ulteriormente le varie discipline e le attribuzioni dei crediti.
13. I curricoli per eventuali altri indirizzi di specializzazione saranno approvati dal Consiglio d’Istituto e dalla PFTIM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.